I MERCATINI NATALIZI DI CANALE DI TENNO E RANGO

Da qualche anno ormai per noi non é dicembre senza una visita ai tradizionali mercatini di Natale. Appena rientro dalle vacanze al mare a settembre, quando l’aria comincia a essere frizzantina e gli alberi si colorano di giallo, inizio a sognare di musiche natalizie, fumanti vin brulé, camini accesi e bretzel con lo speck. Visitare un mercatino di Natale ti riporta indietro nel tempo, a quando eravamo bambini e tutto era bello, colorato e profumato. E poi si sa, la magia del Natale é unica. Immaginatevi la piazza di una cattedrale illuminata dalla luce fioca dei lampioni, la neve che comincia a scendere, una tazza bollente di succo di mela (o punch per gli audaci), i canti natalizi e quel pentolone gigante di polenta che vi chiama, vieni e mangiami…. vieni e mangiami….

DSC_2916

Ce ne sono un po’ per tutti i gusti: piu’ eleganti e mondani come quelli di Merano, storici come quelli delle città tedesche, il celebre e rinomato mercatino di Colmar … ma quelli che ho visitato quest’anno mi hanno davvero stupita per la loro unicità, per l’ambiente in cui si trovano e le meravigliose opere di artigianato locale.

I piccoli paesi di Canale di Tenno e Rango si trovano a pochi km da Riva del Garda, cittadina dove abbiamo fatto base, peraltro stupenda anche d’inverno, con le eleganti vie del centro storico e il lungolago illuminato.

Tenno si trova a 600 metri sul livello del mare e guarda da una parte verso il lago e dall’altra abbraccia già il contesto paesaggistico delle Dolomiti, posizione che l’ha inserito nel Club dei Borghi piu’ belli d’Italia e nella Riserva della Biosfera UNESCO “Dalle Dolomiti al Garda”.

DSC_2910

Il borgo Medievale si raggiunge da Riva del Garda attraverso una piacevole strada a tornanti. Noi abbiamo parcheggiato nell’area vicino al lago di Tenno, un piccolo specchio d’acqua montano e con una breve passeggiata abbiamo raggiunto l’agglomerato rurale, la cui fondazione risale a circa il 1200 d.C. e che conserva ancora egregiamente case in pietra , portici e stradine di sassi.

All’interno di cortili e cantine vengono allestite bancarelle di prodotti biologici e a km zero, dolci fatti in casa, stupende creazioni di artigianato, decorazioni natalizie uniche e fatte a mano. I prodotti locali sono sicuramente uno dei punti forti del mercatino, oltre naturalmente alla straordinaria bellezza del contesto e alla gentilezza dei Trentini che – a discapito dell’assurda credenza che vuole la gente del nord fredda e schiva – con cordialità e simpatia contribuiscono a rendere l’atmosfera calorosa e magica.

DSC_2920

COSA VEDERE A CANALE DI TENNO:

CASA DEGLI ARTISTI “GIACOMO VITTONE”

La casa nacque negli anni ’60 per volere dell’artista Giacomo Vittone, innamorato del borgo e dell’arte. Tutt’ora vi hanno luogo – da marzo a dicembre – esposizioni ed eventi artistici. L’ingresso è gratuito e merita sicuramente un passaggio se siete in paese.

MUSEO DEGLI ATTREZZI AGRICOLI

Questo piccolo ma grazioso museo inserito tra i muri di antiche case medievali mi ha davvero riportata indietro nel tempo, quando da piccola curiosavo tra gli attrezzi agricoli del nonno che già allora mi sembravano vecchissimi 🙂

Qui sono raccolti antichi attrezzi da lavoro della tradizione contadina, quando non esistevano macchine e tecnologie, ma la forza delle braccia e il sudore erano gli unici elementi che permettevano di finire un lavoro entro sera.

DSC_2922

RANGO

Non conoscevo Rango prima di iniziare a documentarmi sulla mia destinazione natalizia. E per fortuna l’ho scoperto! Ancora lontano dagli affollamenti delle piu’ celebri mete  (anche se qualche autobus di turisti si vede), Rango conserva la bellezza senza tempo di un borgo medievale abbarbicato, che si erge umile e illuminato al termine di una lunga salita. All’interno delle sue cantine, dei cortili labirintici, delle soffitte è un tripudio di formaggi di malga, salami appesi, krapfen appena sfornati, decorazioni natalizie rigorosamente home-made, legno intagliato, grappe alle erbe e marmellate biologiche. Il percorso è accompagnato dal profumo balsamico del pino mugo, con il quale vengono fatti numerosi prodotti, dal miele alle caramelle, ai prodotti contro il raffreddore.

Ogni angolo è una coperta di sapori e odori, una delizia per gli occhi e il palato tra assaggi di cioccolatini, trota marinata, strudel e vino locale. Non mancano naturalmente manufatti in legno, gioielli, calzature in lana, composizioni floreali e articoli natalizi.

Il borgo di Rango é piu’ grande di Tenno e presenta una maggiore offerta gastronomica: polenta con formaggio, vin brulé e canti tipici… ragazzi ma cosa si vuole di piu’?

QUANDO ANDARE

Sempre. Il lago di Garda è stupendo in ogni stagione ma chiaramente per assaporare al meglio il clima natalizio è opportuno andarci da metà novembre al 6 gennaio.

DOVE DORMIRE

A Riva del Garda, ottima base per raggiungere non sono Tenno e Rango, ma anche Arco, Roveredo e Trento. Presenta un’incredibile offerta alberghiera a prezzi contenuti, Maggiori info su Garda Trentino.

COSA MANGIARE

Il Trentino offre una varietà di piatti e prodotti locali invidiabili. Dai formaggi di malga ai salumi, dallo speck ai canederli, dagli spaetzli allo strudel, qualsiasi cosa assagerete sarà sinfonia per il palato. I prodotti sono rigorosamente locali e garanzia di qualità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...