La Grande Mela non è di certo una delle prime mete che ti viene in mente quando pensi a un viaggio low cost. E’ vero, il volo e l’alloggio possono influire molto sul budget della vacanza, ma con alcuni consigli e una buona organizzazione prima di partire si possono risparmiare tanti soldini.

Perchè si dice che New York è cara? Perchè a New York c’è tutto. Si viene bombardati di pubblicità e si viene inglobati dalla forte ondata di consumismo tipica degli States: ci sono tutti i negozi di tutte le marche, tutti i ristoranti del mondo, gli spettacoli, le attrazioni; l’inutile sembra diventare indispensabile e il portafogli si svuota in men che non si dica.

Ecco, ora voglio sfatare questo mito. Non solo è possibile mangiare e dormire a prezzi piu’ che ragionevoli, ma più di ogni altra città del mondo New York offre tantissime attrattive assolutamente gratuite, senza dimenticare che solo passeggiare per le sue strade e i suoi parchi costituisce già di per sè un’attività da fare senza spendere un soldo.

Qui di seguito la mia top 12 delle attività gratuite da fare a New York.

Highline.

Incredibile esempio di riqualificazione urbana, l’Highline rappresenta oggi una delle attrattive piu’ frequentate in città. Si erge sopra una di quelle zone che erano fino agli anni ’80 le più industrializzate e degradate della città. Nata per il trasporto sopraelevato di merci su binari, dal 1999 sono iniziati i lavori di riqualificazioni trasformandola in zona verde, con tanto di pista ciclabile, museo a cielo aperto e punti di osservazione panoramici. Si snoda per 2,3 km da Gansevoort St. nel Meatpacking District fino alla 30th street, passando per numerose gallerie d’arte. Clicca qui per sapere di più sulla high line.

Dove: Gansevoort Street. M11 fermata Washington Street; M14- M11 fermata 9th Avenue; M23-M24 fermata 10th Avenue.

Quando: dalle 07:00 alle 19:00.

Central Park

Il polmone verde – nonché uno dei simboli più famosi- di NY si estende per 340 ettari ed è interamente pedonale e ciclabile. Essendo un parco pubblico cittadino non è richiesto nessun biglietto d’ingresso: al suo interno si trovano giardini, laghetti, fontane, lo zoo, sentieri nascosti e piste ciclabili, addirittura un castello oltre ai celebri Strawberry Fields, un giardino in memoria di John Lennon che fu assassinato a poca distanza, e il Metropolitan Museum of Art. Se siete a piedi non basta una giornata per vederlo tutto! In alternativa potete noleggiare una bicicletta e partecipare anche a tour guidati.

Dove: 59th Street e 110th Street tra Central Park west e Fifth Avenue. Numerosi accessi sui 4 lati.

Quando: dalle 06:00 alla 01:00.

New York Public Library

Non è una biblioteca, è LA biblioteca. Apparsa in decine di film (come dimenticare la disperazione di Carrie quando scopre che Mr.Big l’ha letteralmente mollata all’altare) è un enorme edificio in stile beaux arts e conserva al suo interno il più grande sistema bibliotecario degli Stati Uniti. Si trova di fronte a Bryant Park ed è visitabile gratuitamente. Non dovete per forza entrare e chiedere di poter prendere in prestito la lettera con cui Cristoforo Colombo annunciò di aver scoperto l’America … ma prendetevi cinque minuti per andare ad ammirare lo stupendo soffitto a cassettoni nella Rose Main Reading Room.

Dove: Fifth Avenue all’altezza di 42nd Street.

Quando: lun e gio-sab 10-18; mar e mer 10-20; dom 13-17.

Staten Island Ferry

Se non avete acquistato nessun pass che include anche la crociera, ma non volete privarvi della bellezza dello skyline visto dall’acqua, una soluzione alternativa e completamente free è costituita dallo Staten Island Ferry, il traghetto gratuito che collega Manhattan a Staten Island e passa molto vicino alla Statua della Libertà. L’accesso è all’altezza di Whitehall e South Street e le corse sono 24/24.

MoMa

Situato sulla fifth Avenue e a pochi passi dal Rockfeller center, il Moma è una tappa imperdibile sia per gli amanti dell’arte che per quelli della fotografia e del cinema. Infatti, oltre a capolavori di inestimabile bellezza come “La notte stellata” di Van Gogh, “Le ninfee” di Monet e “Les demoiselles d’Avignon” di Picasso, troviamo collezioni fotografiche, pellicole di film d’autore e creazioni di design. L’ingresso è $ 25 ma se avete acquistato un City Pass è incluso. In alternativa, potete accedere liberamente senza biglietto il venerdì dalle 17.30 alle 21.00. Per ulteriori info visita il sito ufficiale.

Dove: 11 W 53rd Street, tra 5th e 6th Avenue. Metro E,M, fermata Fifth Ave – 53rd Street

Orari: sab- gio 10.30-17.30; ven 10.30-20.00

Memoriale 09/11

Nell’area dove sorgevano le Torri Gemelle, sono state installate due gigantesche vasche con una cascata d’acqua perpetua, in memoria delle vittime di quel tragico attacco. E’ toccante leggere i nomi di chi perse la vita sulle lastre di bronzo e vedere di tanto in tanto una rosa appoggiata, una donna che prega in ginocchio, un bambino che lascia un pupazzetto. L’accesso alla zona delle vasche è sempre gratuito. Accanto, si trova il Memorial Museum, una raccolta di filmati, ricostruzioni multimediali e oggetti relativi a quel triste 11 settembre 2001.

Dove: zona sud di Manhattan, tra West Side e la Broadway, accanto all’imponente World Trade Center

Quando: ingresso gratuito al memoriale il martedì dalle 17:00.

National Museum of the American Indian

L’imponente struttura in stile beaux arts, costruito sui resti del Fort Amsterdam che dal 1625 proteggeva il porto della città, vuole essere un omaggio ai nativi che abitavano queste terre la cui civiltà venne cancellata dall’arrivo degli Europei.

Dove: One Bowling Green

Quando: sempre gratuito

Guggenheim

Sono sincera, non è tra i miei musei favoriti ma solo perché mi appassiona l’arte più classica. Tuttavia, il Guggenheim ospita una favolosa collezione di capolavori tra i quali spiccano opere di Van Gogh, di Cezanne, di Monet e di Pollock. Facilmente riconoscibile per la facciata “a spirale”, all’interno il percorso è in salita e segue la linea ondulata della struttura.

dove: 1071 Fifth Avenue

quando: free il sabato (offerta libera) dalle 17.45 alle 19.45

The Federal reserve bank

La visita alla Federal reserve bank è una di quelle cose che mi sono rimaste legate al dito, perché non sono riuscita a prenotare per tempo, ma rimane sulla Wish List per il mio prosismo viaggio nella Big Apple. La prenotazione è obbligatoria e i posti disponibili sono molto limitati. Nella prima parte del tour si visita l’edificio dove c’è anche un piccolo museo, mentre nella seconda parte – udite udite – si scende di ben 30 metri sotto il livello della strada e si viene condotti proprio all’interno del caveau, dove sono custoditi innumerevoli lingotti d’oro. Per prenotare la visita guidata clicca qui.

Il Ponte di Brooklyn

Non credo ci sia attrazione più iconica e allo stesso tempo emozionante del Brooklyn Bridge. Passeggiare sul ponte più famoso al mondo e ammirare lo skyline di Manhattan, magari al tramondo non ha prezzo (e infatti è gratis). Immortalato in decine di film, collega la parte sud di Manhattan al quartiere trendy di Brooklyn e arriva al Bridge Park, un’area verde con una vista mozzafiato sui grattacieli della city.

Quando: sempre, ma il massimo splendore lo troverete al tramonto, quando la città si accende di mille luci.

Grand Central Terminal

Le stazioni – come gli aeroporti – hanno per noi viaggiatori sempre un grande fascino. La Grand Central, in particolare, sembra essere l’ingresso in un mondo d’altri tempi, fatto di grandi scalinate, marmi dorati, orologi antichi e finestroni ad arco. Naturalmente la stazione ospita anche numerosi negozi, nonché un mercato di prodotti alimentari e il Dining Concourse, un’area dedicata alla ristorazione con banchetti di street food da tutto il mondo.

Messa Gospel

Assistere a una messa Gospel è senza dubbia un’esperienza da vivere. Ci sono numerose chiese aperte anche ai turisti nel quartiere popolare di Harlem, dove case di mattoni rossi e campi di basket si susseguono in un’atmosfera anni ’80. Prestate particolare attenzione all’abbigliamento, in quanto si tratta sempre e comunque di una funzione religiosa (che dura anche fino a tre ore…).

Di seguito le chiese più popolari dove seguire la cerimonia gospel:

  • First Corinthian Baptist Church, 1912 dell’Adam Clayton Powell Jr. Boulevard, Harlem.
  • Canaan Baptist Church, 132 della W116th Street, Harlem.
  • Bethel Gospel Assembly, 2-26 East 120th Street.
  • Abyssinian Baptist Church, 132 W 138th St.

Clicca qui per sapere come risparmiare a NY!