Tempo di lettura: 3 Minuti

Visitare le cantine Fontanafredda

Era da tempo che sognavo di visitare le Langhe e le celebri cantine Fontanafredda. Affascinata dai paesaggi collinari e dalle infinite distese vitivinicole, ho provato per due anni a organizzare un weekend fuoriporta. Purtroppo il Covid ci ha concesso una tregua solamente lo scorso novembre.

Amo il vino e amo visitare cantine e vigneti. La zona delle Langhe offre una varietà infinite di cantine: ci sono quelle storiche e antiche e quelle moderne dotate di impianti innovativi. Ma tutte vi lasceranno un bellissimo ricordo…e un buon sapore in bocca!

Tra tutte, abbiamo scelto di visitare le celebri Cantine Fontanafredda. Ahimè, in una grigia giornata invernale che ha reso tuttavia l’atmosfera molto suggestiva.

La storia delle Cantine Fontanafredda

Immerse in un parco secolare, le storiche Cantine Fontanafredda risalgono al 1858 e furono fondate dal primo Re d’Italia. Vittorio Emanuele II acquistò la tenuta come dono d’amore per la sua amata Rosina. Solo pochi anni dopo venne prodotto il primo Barolo Fontanafredda. Ma fu grazie al figlio Emanuele Alberto Conte di Mirafiore che la tenuta raggiunse la massima espansione commerciale, arrivando a esportare il vino oltreoceano. All’interno venne creato un villaggio dotato anche di scuola e chiesa per ospitare i lavoratori e le loro famiglie.

La Grande Depressione del 1929 costrinse il nobile a vendere la tenuta Fontafredda alla Banca Monte dei Paschi di Siena. Tuttavia la produzione di vino continuò espandendosi anche grazie al commercio dello spumante.

Le Cantine Fontanafredda appartengono oggi a Oscar Farinetti e Luca Baffigo, rispettivamente  fondatore e chief executive officer di Eataly che hanno continuato a tenere alto il marchio nel mondo, ottenendo numerosi premi e indirizzandosi verso la produzione vitivinicola biologica.

Come visitare la tenuta Fontafredda

Visitare le Cantine Fontanafredda è facilissimo e ci sono molte indicazioni per raggiungerle. Giunti a Serralunga d’Alba, verrete accolti da un maestoso grappolo d’uva situato nel mezzo di una rotonda. Un comodo e ampio parcheggio gratuito accoglie i visitatori.

La tenuta si sviluppa su 120 ettari e visitarla costituisce una vera e propria esperienza. Il percorso da seguire viene infatti definito “villaggio narrante” e accompagna l’ospite attraverso 13 luoghi simbolici che fecero la storia delle cantine Fontanafredda. La visita inizia con la casa del custode e prosegue attraverso la vigna Mirafiore, Palazzo Madama, il villaggio degli agricoltori, il palazzo dell’orologio, le cantine storiche, la villa reale, il lago, la rotonda. Il percorso è fiancheggiato da alberi secolari e una grande varietà di fiori e piante che garantiscono una tranquilla passeggiata all’ombra anche in piena estate.

Le Cantine Fontanafredda

Naturalmente presso la Tenuta Fontanafredda è possibile partecipare a visite guidate e degustazioni presso la cantina.

Ci sono 4 percorsi tra cui scegliere:

  • l’esperienza “Scopri Fontanafredda” consiste in un percorso guidato della durata di un’ora e mezza e comprende la degustazione di tre vini: uno spumante, un Nebbiolo e un Barolo. Costo € 30 a persona.
  • l’esperienza ” il Barolo di Serralunga” comprende, oltre la visita guidate alle cantine storiche, la degustazione di tre diversi tipi di Barolo. Costo € 40 a persona.
  • il percorso “Verticale La Rosa” dura due ore e prevede la degustazione di tre annate di Barolo DOCG della storica vigna La Rosa. Costo € 70 a persona.
  • infine la visita guidata “collection Mirafiore” prevede la degustazione dei sei vini fiore all’occhiello della cantina Mirafiore. Costo € 100 a persona.

Dormire e mangiare alla tenuta Fontanafredda

All’interno della tenuta è possibile pernottare presso l‘Hotel Le Case Dei Conti Mirafiori, una struttura ricettiva a quattro stelle immersa nei vigneti. Arredamento di design tutto italiano, colazione gourmet e camere con vista panoramica sono la formula perfetta per garantirvi un soggiorno esclusivo.

Non è da meno La Foresteria Delle Vigne, ex vivaio e oggi elegante dimora con 11 eleganti camere.

Interessanti i pacchetti disponibili per offrire esperienze gourmet e percorsi enogastronomici all’interno della tenuta (puoi vederle cliccando qui).

E se il buon vino non può stare senza il buon cibo allora ritagliatevi del tempo per gustare una cena stellata al Guidoristorante, situato nella Villa Reale, nelle sfarzose sale che appartennero al re Vittorio Emanuele. Una cucina di alto livello, materie prime fresche e legate alla stagionalità e una location “reale” garantiscono un’esperienza memorabile (Menu per due persone a partire da € 110 acquistabile online qui). 

Visitare le Cantine Fontanafredda è stata per noi una piacevole scoperta. Oltre all’interessante visita guidata abbiamo infatti apprezzato moltissimo la possibilità di passeggiare tranquillamente nel parco e passare un rilassante pomeriggio ammirando i vigneti.

Per informazioni e prenotazioni di visite guidate potete consultare il sito ufficiale.